SPECIALE VACANZA SICURA
-> scopri tutto
SPECIALE BUONI VACANZA
-> scopri tutto
info e prenotazioni +39 0923 972444

Festa di San Vito 2022

Per gli abitanti di San Vito Lo Capo la festa del Santo Patrono è molto più che una celebrazione religiosa ed è molto più che una settimana di festa.

La festa di San Vito è la ricorrenza più sentita di tutto l’anno e coinvolge anche i visitatori che si trovano a giugno nella nostra cittadina. 

Vito, il Santo

San Vito, martire giovanissimo, è probabilmente vissuto nel IV secolo d.C. e fa parte dei 14 Santi Ausiliatori, cioè di quei santi invocati dal popolo Cristiano nei casi di estrema necessità. In particolare, egli veniva invocato per scongiurare la letargia, il morso delle bestie velenose o idrofobe e il ballo di San Vito. Vito si è rifugiato a Capo Egitarso (oggi San Vito Lo Capo) dopo esser fuggito dalla casa paterna insieme ai suoi educatori, Modesto e Crescenza, dove era perseguitato a causa della sua fede cristiana. 

San Vito si festeggia il 15 giugno ma nel nostro paese oggi è già festa: le luminarie, le celebrazioni sacre, gli appuntamenti, sono appena cominciati e raccontano l’anima di un paese forte della propria identità.

Festa di San Vito 2022

I festeggiamenti iniziano con la benedizione agli animali nella suggestiva cornice di Santa Crescenza.

I cani, che accompagnano San Vito nell’iconografia popolare, hanno un valore simbolico molto forte nel culto del nostro patrono che risale ad epoche anche precedenti alla diffusione del Cristianesimo.

Oggi più che mai la tradizionale benedizione delle bestie è apprezzata grazie all’emergente sensibilità verso il mondo animale ed è un momento di piacevole incontro.

In calendario anche i tradizionali giochi di piazza per bambini e adulti di ogni età. È così che il sagrato del Santuario, dedicato proprio a San Vito, diventa luogo di riunione con la propria sfera infantile.

Ma il Re dei giochi è indubbiamente l’ ANTINNA A MARE, la competizione in cui vince chi acchiappa la bandierina posta all’estremità di un palo insaponato proteso sul mare. Il sole delle 15:00 illumina (e scalda parecchio!) un evento che è tripudio di voci dialettali, tifoseria sui pescherecci e suspence all’ultima scivolata!

Infine l’emozionante rievocazione dello “sbarco” di san Vito. All’imbrunire del giorno 15 giugno una piccola barca, preceduta dai pescherecci della marineria sanvitese, conduce Santa Crescenza, San Modesto e il piccolo San Vito sulla spiaggia di San Vito Lo Capo. Dopo lo sbarco sulla baia e l’accoglienza della cittadinanza, i figuranti in costume d’epoca iniziano il corteo che li condurrà al Santuario. Segue la processione religiosa che porterà sino a notte tarda in giro per il paese la statua del piccolo Vito. 

La festa di San Vito, riportata in vita dalla parrocchia locale negli ultimi 30 anni, è la ricorrenza più sentita di tutto l’anno dicevamo.

Lo è perché in ogni sanvitese essa evoca ricordi di infanzie, di sbarchi adolescenti sulla spiaggia calda e bianca, di forte appartenenza ad una comunità.

La comunità di San Vito Lo Capo che proprio il 15 giugno, insieme al proprio santo patrono, festeggia l’inizio della stagione estiva, del lavoro, del sacrificio ma anche della buona sorte del territorio.

E così, col cuore pieno di orgoglio e circondati dagli ospiti preziosi che arrivano in vacanza, sarà toccante sentir lodare in ogni luogo: “EVVIVA SANTU VITU!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

check-in
check-out
Coupon